Gian Guarino defensor populi

Via Giovan Guerino

Gian Guarino defensor populi

Argomenti :

Porta del Gian Guarino

Porta del Gian Guarino

La via Giovan Guerino, fra le più caratteristiche del centro storico montalbanese, prende nome da Gian Guarino o Gian Guerino, che la tradizione locale addita quale strenuo difensore del popolo montalbanese in epoca medievale. Si dice infatti, che questi cadde in battaglia proprio sotto la porta ubica a lui titolata a pochi metri dalla chiesa dello Spirito Santo, ma non esistono testimonianze dirette attendenti la storicità del personaggio.

Certo è che in epoca trecentesca sulle mura si aprivano quattro porte:

Porta del Gian Guarino ad ovest (il cognome Guarino, deriva dal francese “Guarin” = “Guerriero”, appellativo che secondo alcuni farebbe riferimento al comandante della rocca Giovanni Arlocto)
Porta Reale a sud
Porta di Terra ad est (detta così, perché da essa vi entravano i terrazzani)
Portello a nord di cui oggi, anche se ne conosce l’esatta ubicazione non v’è più traccia, se non nei due archi ricostruiti uno nei pressi di Palazzo Todaro (nel quartiere Portello appunto) e l’altro ove cadde il Guarino.

0 Condivisioni

L'autore

Francesca Bisbano

Giornalista pubblicista dal 2013, dal gennaio 2015 collabora con il comune di Montalbano Elicona per migliorarne i canali di pubblica informazione.

1 commento

Primavera nei Borghi Più Belli di Sicilia – Montalbano Elicona Borgo dei Borghi

25 Marzo 2016 at 4:20 pm

[…] Elicona, presentano la prima edizione delle Feste Medievali di Primavera. La grande giostra del Gian Guarino, la rievocazione dei fatti d’arme con l’assalto di Vinciguerra d’Aragona alla […]

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.