VIABILITA’ AL COLLASSO, ALLARME DEL SINDACO DI MONTALBANO ELICONA

VIABILITA’ AL COLLASSO, ALLARME DEL SINDACO DI MONTALBANO ELICONA

Condannate al totale abbandono, le strade di collegamento verso Montalbano Elicona sono un susseguirsi di buche e smottamenti che mettono a repentaglio la sicurezza degli automobilisti. Buche cadute nel dimenticatoio come le ripetute richieste di intervento, sollevate dal comune agli organi competenti.

Sotto la lente d’ingradimento sono le provinciali SP 110, SP 115 e SP 112. Di fatto le tre arterie stradali subiscono il lento e inesorabile logorio del tempo, per l’assenza di manutenzione ordinaria. Una situazione che, come scrive il sindaco Filippo Taranto in una lettera indirizzata al presidente della Regione on Nello Musumeci, al prefetto di Messina Francesca Ferrandino e al Commissario Straordinario della Città Metropolitana di Messina Francesco Concetto Calanna, non è più tollerabile.

Nel 2015 con l’elezione del “Borgo dei Borghi ” e il 27 dicembre scorso con la proiezione del docufilm “L’isola Felice” di Eugenio Manghi a GEO&GEO, Montalbano Elicona è riuscito a generare un forte interesse mediatico verso il territorio dei Nebrodi. Al contempo con il castello federiciano al terzo restauro, il borgo di pietra d’impianto tipicamente medievale, la riserva orientata del Bosco di Malabotta, i Megaliti di Argimusco, le Tholos, l‘Elicona e la genuinità dei prodotti locali, il paese rappresenta un’eccellenza nei circuiti del turismo sostenibile.

E se ciò spinge l’economia in zone che fino a pochi anni fa erano appannaggio di pochi, non interessa le gerarchie provinciali. Montalbano è un centro turistico, ma anche un paese montano che soffre la lontananza dal mare, un luogo dove i servizi andrebbero garantiti non inibiti. Per di più il deficit delle infrastrutture, come si legge nel documento pubblicato da Taranto, soffoca le attività imprenditoriali e favorisce fenomeni migratori legati all’impossibilità dei pendolari di percorrere in sicurezza le vie di collegamento con i centri costieri.

Non si può attendere oltre. Il comune ha colto tempestivamente le opportunità offerte dal piano di sviluppo regionale, con la presentazione di due progetti: l’uno relativo ai lavori di sistemazione dell’ex strada agricola Falcone-Santa Barbara, l’altro aninterventi di ammodernamento e messa in sicurezza per il miglioramento della percorribilità della SP110 montalbanese, ma ancora non si hanno notizie sullo stato della loro effettiva attuazione.

Così gli amministratori di Montalbano Elicona lanciano un appello agli organi di stampa locale, perché “altra alternativa non rimane” sottolinea il sindaco ” se non quella di ricorrere a proteste eclatanti, sfruttando con altrettanta tenacia la capacità mediatica dimostrata, per la promozione del territorio”.

 

Francesca Bisbano


L'autore

Francesca Bisbano

Giornalista pubblicista dal 2013, dal gennaio 2015 collabora con il comune di Montalbano Elicona per migliorarne i canali di pubblica informazione.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.