Feste Aragonesi 2019, diffuso su Facebook il programma ufficiale

Feste Aragonesi 2019, diffuso su Facebook il programma ufficiale

Argomenti :

Categorie: in evidenza

Dal 16 al 18 agosto a Montalbano Elicona, la quarantesima edizione del Corteo Storico dedicato a Federico III d’Aragona, sarà caratterizzato da un ricco calendario di eventi.

Ventata di novità per le Feste Aragonesi 2019 di Montalbano Elicona, dove fervono i preparativi per l’arrivo di Re Federico. Dopo il video promo realizzato dall’amministrazione comunale sotto la direzione della Compagnia Batarnù, convocata a Palazzo per far da mediatore tra vecchi e nuovi organizzatori, arriva il programma ufficiale su Facebook.

Venerdì 16 agosto ore 11,00 ad aprire le danze saranno le visite guidate al castello e sull’altopiano dell’Argimusco (ore 17,00). Alle 21,00 il dottor Andrea Orlando nella Sala Convegni Arnaldo da Villanova, parlerà di “Stelle e Alchimia nel Medioevo” con la partecipazione del maestro Giuseppe Severini, fondatore della “Casa della Musica e della Liuteria” di Randazzo. In chiusura spettacoli di musici, acrobati e fuochisti.

Sabato 17 agosto la giornata inizierà con il Torneo LAM di Tiro con l’Arco in memoria di Angelo Casella. I partecipanti si riuniranno in Piazza Maria SS della Provvidenza alle ore 09;30 e sotto la direzione dell’A.M.A.L.A.C. (Associazione Montalbanese Arcieri Lanciatori di Asce e Coltelli) si sfideranno all’interno del borgo. A premiazione effettuata seguirà la parata di artisti rievocatori in piazza (ore 20,00), per invitare i viaggiatori alla festa del popolo che dalle ore 20,30 alle 24,00 si terrà nel cuore del centro storico.

Ultimo giorno, domenica 18 agosto, l’attenzione andrà ai più piccoli con il “Medioevo per i Ragazzi”: giochi, laboratori creativi, antichi mestieri, falconeria e molto altro ancora per vivere un entusiasmante viaggio nel tempo. Pomeriggio l’arrivo del corteo storico in Piazza alle 18,30, sarà accompagnato dall’ingresso del Re di Sicilia (ore 20,00) e completato con il percorso tra botteghe, accampamenti, aree tematiche e spazi allestiti vicino al castello.

Il legame di Federico III d’Aragona con Montalbano Elicona ha inizio negli anni della fanciullezza, quando vi sostava con la madre spostandosi da Palermo verso Messina. I motivi del suo interesse erano militari, perché Montalbano si trovava sulla linea di demarcazione tra Nebrodi e Peloritani, controllati da Ruggero di Lauria diventato fautore degli Angioini e signore di Novara e di Tripi; e salutari in quanto si dice che il re usasse le acque della Fonte Tirone per curarsi dalla gotta.

Il fatto che Federico, dopo la sua incoronazione avocò a sé vita natural durante, l’intero stato di Montalbano, dimostra in modo inconfutabile l’importanza che il paese aveva ai suoi occhi. Quelli di un uomo dotto e buono che amò eccezionalmente i siciliani, tanto da meritare d’essere amato a sua volta. Questo è quanto le Feste Aragonesi 2019 e la quarantesima edizione del Corteo Storico di Montalbano Elicona si apprestano a rievocare, perché l’evento sia sentito e condiviso fra tutti i partecipanti.

Francesca Bisbano

Programma Feste Aragonesi e Corteo Storico, proposti quest anno con il nome “Medioevo nel Borgo del Re”

Foto in evidenza di Giuseppe De Domenico

93 Condivisioni

L'autore

Francesca Bisbano

Giornalista pubblicista dal 2013, dal gennaio 2015 collabora con il comune di Montalbano Elicona per migliorarne i canali di pubblica informazione.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.