Si riaccende la magia del Natale con la XVI edizione del Presepe Vivente di Montalbano

Si riaccende la magia del Natale con la XVI edizione del Presepe Vivente di Montalbano

Tra musica, canti e antichi mestieri arriva l’evento invernale più atteso da residenti e turisti.



lanapresepemontalbanoelicona

Tre magi arrivati da Oriente per adorare il “signore”, pastori e angeli in festa ritornano a Montalbano Elicona con la XVI edizione del Presepe Vivente.

Il 26, 30 dicembre 2015 e il 6 gennaio 2016, circa 300 personaggi in costume, rievocheranno la tradizione natalizia più amata di sempre, con arti e mestieri ai piedi del Borgo. Animate dalla migliori Cornamuse dei Nebrodi e dalla musica araba del gruppo Antikantus, vie e viuzze del quartiere Serro, offriranno ancora una volta uno spettacolo unico nel suo genere.

Suggestivi e modesti nel Presepe Vivente di Montalbano Elicona, gli ambienti si prestano a coniugare in modo naturale una devozione popolare fortemente consolidata in Sicilia, quale il culto e la devozione al Bambino Gesù , con le attività tradizionali che nei secoli hanno antropizzato l’isola.
Dalla Liscia ai Cannistri e Furrizzi, dalla cardatura della lana alla tipica “quassetta”, dall’intaglio del legno alla produzione di provole, ricotte e formaggi, ogni anno vengono riprodotti habitat fortemente radicati nel suo eco-sistema. Folclore e religione in una commistione di sacro e profano, delineano il contesto, dove i “lavori legati alla terra” testimoniano uno dei percorsi antropologici più densi di memoria e significato del mondo mediterraneo.

Così l’evento curato dal Comune di Montalbano Elicona in collaborazione con l’Associazione Rievocazioni Storico-cestipresepemontalbanoeliconaReligiose, vuole istruire i suoi spettatori. Scene di vita quotidiana nella Giudea di Erode, usi e costumi di una piccola Betlemme rurale documentano infatti un’importante fase della storia locale. Per questo la tradizione dei Presepi Viventi in Sicilia apre la vetrina sui prodotti e le attività artigianali di piccole realtà, che costituiscono sempre più motivo d’interesse ed attrattiva turistica.

Nello stesso periodo seguiranno “Sinestesie di Natale”, istallazioni artistiche al castello sulla Natività, di Salvatore e Ilaria Caputo in collaborazione con la profumeria Triqueta; “Nascita ed Imprinting”, proiezione delle sequenze del film “Microbirth”, promossa dal Centro Studi ArchEthos, il 4 gennaio 2016 presso la sala convegni Arnaldo da Villanova e l’esposizione del Presepe meccanico a Santa Caterina fino al 6 gennaio 2016.

F.B.

Presepe Vivente 2015 : clicca qui per seguire l’evento ufficiale su Facebook


Ultimo appuntamento per “Eco e Slow i Borghi del Gusto” a Montalbano Elicona, con la Rai e Festa d’Autunno

Il 7 e l’8 novembre 2015 tutti nel Borgo più Bello d’Italia per Borgusto e Festa d’Autunno, le riprese di “Via dalla Pazza Folla” e il concerto finale “Festa Abballu” dei LassatilAbballariA Conti Fatti-La parola a Voi

Dallo storico “Bar Vitelli” dove nel 1972 Michael Corleone (Al Pacino) chiedeva la mano d’Apollonia, alla riscoperta del percorso naturalistico di Lady Chatterly, dal mito di Artemisia e Castroneo, all’antica città di Noa, alla ribattezzata municipalità di Aluntium, il viaggio del “gusto” si chiude nel Borgo più Bello D’Italia.

Due appuntamenti, il 7 e l’8 novembre 2015, per l’evento più atteso del mese. Tante novità a Montalbano Elicona, dove la prima giornata del cartellone prevede l’arrivo della televisione italiana. Dopo “Sicily with Aldo and Enzo” della BBC, ora tocca al programma di Elisa Isoardi “A Conti Fatti, la Parola a Voi“, in onda tutti i giorni sui Raiuno dalle 11.10 alle 11.54.
Musica, storia, scienza e divertimento riempiranno il singolare fine settimana, dedicato ai giovani e non. Alle riprese della troupe Rai, previste la mattina del 7 novembre 2015, per “Via dalla Pazza Folla” il titolo in copione, seguiranno i racconti degli anneddoti e della storia locale. Sindaco e ragazzi guideranno gli operatori tv alla scoperta del piccolo borgo, tra la gioia e l’allegria che precedono l’avvento delle feste natalizie.

Come sottolinea il primo cittadino, dottor Filippo Taranto, l’obiettivo è sfruttare l’occasione per raggiungere nuovi traguardi. Ora come in futuro è importante continuare a percorrere la strada intrapresa, perchè il turismo parte dai residenti, dalla loro capacità d’essere felici e dalla cura che hanno verso la terra che abitano. La realizzazione della rubrica cade per altro in coincidenza con la Festa d’Autunno, patrocinata dal Comune e l’Associazione Rievocazioni Storico Religiose, nel corso della quale saranno allestiti banchetti e degustazioni di tipicità culinarie locali. Durante le riprese tra esibizioni in costume e gli intermezzi musicali del maestro Giuseppe Severini, si parlerà anche di simboli scaramantici, usanze di fine anno e di come trascorrere il Capodanno.

A seguire: nel pomeriggio il Laboratorio e il Teatro del Gusto sull’olio verdello di Braidi e la Nocciola di Montalbano, a cura della dottoressa Carmen Simone e Saro Gugliotta presidente Slow Food Messina; la sera gli spettacoli di Antonio Smiriglia e I Cantori della Tradizione, con “Festa Abballu” dei LassatilAbballari, sui motivi di antiche danze tradizionali.

In seconda battuta, domenica 8, le Associazioni A.G.I.M. e AGORA’ proporranno dalle ore 10,00 alle ore 18,00 il Borgusto. Gli assaggi e le consumazioni di porchetta, fagioli, formaggi e altre prelibatezze montane, saranno precedute dalla dimostrazione della lavorazione della Provola Sfoglia ed accompagnate dall’animazione musicale dei “Siculanti” e dal mandolino di Sebastiano Cuttone.

Attraverso il cibo si apre ancora una volta una vetrina sulle piccole realtà siciliane. Dall’unico, il particolare, l’eccezionale che può essere trovato solo a Savoca, Castroreale, Novara di Sicilia, Castelmola, San Marco d’Alunzio e Montalbano Elicona, per questa tornata, le possibilità di spaziare sono davvero infinite. Singole risorse, diventano tante e insieme costruiscono un circuito, che alletta Siciliani e non, perchè i Borghi Eco e Slow, sono i luoghi dove i ritmi del tempo scorrono lenti, seguendo il respiro dell’anima.

Francesca Bisbano

Festa d'Autunno Montalbano Elicona 2015