A Montalbano Elicona i Fiori incantano i turisti

Fiori

A Montalbano Elicona i Fiori incantano i turisti



Il sindaco Taranto ringrazia il quartiere virtuoso



Consegnata una targa in ceramica alle famiglie del rione “Matrice”, per incentivare le iniziative private che promuovono il territorio



Sul finire dell’estate Montalbano Elicona, eletto “Borgo dei Borghi 2015”, si colora di nuove emozioni.

Durante gli ultimi mesi nella roccaforte medievale che si snoda intorno al castello, centinaia di turisti hanno fotografato i gerani e le petunie che abbelliscono i balconi delle case del borgo, mostrando vivo interesse per la cura degli spazi urbani.

All’indice di gradimento si confermano i balconi della via Mastropaolo, quelli nei pressi della chiesa di Santa

Scatto che il 5 settembre 2016, ritrae un gruppo di turisti intenti a fotografare i balconi fioriti di Montalbano Elicona

Lo scatto che ritrae i turisti intenti a fotografare i balconi fioriti di Montalbano Elicona

Caterina, il terrazzo con scala fiorita dietro la Chiesa Madre e la casa fiorita davanti al Teatro-auditorium Domenico Popolo.

Considerata l’attenzione per la cura e la valorizzazione delle opere architettoniche, domenica 4 settembre, il sindaco Filippo Taranto ha voluto invitare al castello le famiglie interessate e ringraziarle ufficialmente. Al quartiere Matrice, dove il connubio “arte-natura” è stato particolarmente apprezzato lo scorso anno dalla Giuria Nazionale dei Comuni Fioriti, è stata assegnata una targa in ceramica dipinta a mano, da affiggere in un angolo del centro storico.

Il messaggio lanciato dal Sindaco Taranto è chiaro. La targa è un fregio, ma soprattutto uno stimolo per i privati nel portare avanti tutte quelle iniziative utili alla promozione del territorio. La cura del verde si pone perfettamente in tale prospettiva. Che si tratti d’un terrazzo, un angolo o una finestra, è innegabile che il colore dei fiori riesca a scaldare l’atmosfera e rendere ancora più vera, la storia che le pietre dell’ “Al Bana”, il luogo eccellente descritto da Idrisi nel libro di Ruggero II, sembrano raccontare.

Ancora l’amministrazione non vuol essere meno alle iniziative intraprese dai comuni in gara per il “Concorso Nazionale Comuni Fioriti 2016”. Sicché in vista della premiazione che si terrà il 12 e 13 novembre a Bologna, Montalbano con gli angoli in fiore del Borgo Albergo e il Giardino Esoterico del castello, giocherà proprio la carta dei “Quartieri Virtuosi”.

Francesca Bisbano


Montalbano Elicona: la giuria Nazionale dei Comuni Fioriti visita il Giardino Esoterico

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa sulla visita a Montalbano della giuria nazionale dei “Comuni Fioriti”

Giardino esoterico Montalbano Elicona 02

Maria Gaetana Cammarata, in arte Cloe, spiega al giudice dei Comuni Fioriti, Gualtiero Grilli, il significato del Giardino Esoterico – presso castello svevo aragonese di Montalbano Elicona

Una giornata, non proprio estiva, ha accolto ieri a Montalbano Elicona la Giuria Nazionale dei Comuni Fioriti. Durante la visita valutativa per l’edizione 2016 dell’omonimo concorso nazionale, ad attendere Gualtiero Grilli da Ravenna e Michele Isgrò, Responsabile Comuni Fioriti Sicilia, c’era Cloe l’autrice del giardino esoterico “I semplici di Altea”, che ha illustrato loro il significato di questa nuova attrazione turistica.

L’idea base è creare un’area verde per abbellire il castello svevo-aragonese Federico II e richiamarne la storia. Non a caso si è scelto di dedicare l’opera al medico-alchimista Arnaldo da Villanova e ricostruire pratiche di coltura, come quella dell’orto medievale. Ogni composizione assume un significato preciso. Così accanto alle spirali aromatiche a base di timo, iperico, calendula e melissa, si pongono quelle dei “chakra” o centri energetici, che nelle tradizioni religiose orientali collegano l’uomo a esperienze spirituali, materiali e animiche. Alcune aiuole poi, rappresentano i pianeti del sistema solare e ad esse sono state associate piante officinali medimentose, il cui simbolismo ricrea un’atmosfera particolare, dove il macrocosmo si riflette sul microcosmo.

Spirale aromatica – presso Giardino Esoterico “I semplici di Altea” di Montalbano Elicona

Di certo si sa che Arnaldo, rappresentante della scuola medica Salernitana, nota perché affidava la cura di ogni malattia alle erbe, condusse numerose ricerche sugli esemplari oggi riprodotti nel giardino. Molti di questi sono stati recuperati dal sito megalitico dell’Argimusco, che Paul Devins ritiene sia opera di medicina astrale voluta proprio dal Villanova.

Dopo la visita al castello, la Giuria Comuni Fioriti ha fatto tappa al Borgo Albergo e tra vicoli, piazze e stradine, nulla è sfuggito agli occhi dei critici. In attesa della premiazione nazionale che si terrà il 12 e 13 novembre a Bologna, è certo che Montalbano dovrà continuare a insistere sulla cura del verde pubblico. Dunque, per fare tesoro dei consigli ricevuti, il comune spera di investire in fioriture stagionali e più durature, nonché coinvolgere direttamente i cittadini con iniziative, come la realizzazione dei balconi fioriti, volte a migliorare e garantire il decoro degli ambienti urbani.

Francesca Bisbano

Guarda il video:


Castello di Montalbano di notte

“I Siculi Fotografici nel Borgo Fiorito più Bello d’Italia”



Primo raduno di fotografi e foto amatori per promuovere le bellezze storico-artistiche e paesaggistiche di Montalbano Elicona, eletto Borgo dei Borghi 2015



Sarà aperta a tutti e in forma assolutamente gratuita la giornata dedicata alla fotografia amatoriale, domenica 8 maggio a Montalbano Elicona, Borgo più bello d’Italia 2015.

L’evento promosso dal gruppo dei “Siculi Fotografici”, che unisce persone con lo stesso amore per la fotografia tramite la condivisione in rete delle loro esperienze, offrirà due percorsi fotografici diversi.
Il primo è pensato per gli appassionati del ritratto. Entro le mura del borgo fiorito e nelle sale dell’imponente Castello Svevo Aragonese Federico II, sei modelli: Daisy La Macca, Laura Anglade, Luciano Chiavaro, Cristian Santini, Danilo Cannone e Stella Giunta, con gli abiti medievali di Katia Foti dell’Associazone MedioExpo e le acconciature di Selene Sbrizza e di Sabina Cuvelo, regaleranno emozioni uniche a contatto con mille anni di storia.
Il secondo ,invece, è dedicato agli appassionati di architettura e paesaggistica che, cartina alla mano, potranno individuare e immortalare gli scorci più caratteristici del paese

Le numerose adesioni fin’ora pervenute, fanno presagire il successo dell’iniziativa, che ha trovato piena condivisione del Circuito Nazionale Comuni Fioriti. “La fotografia ferma il tempo, esalta la bellezza e in questo caso crea aggregazione” ha affermato il coord. regionale Michele Isgrò, con l’auspicio che in futuro il tutto si possa ripetere in altri Comuni del Circuito.

Viva è anche la soddisfazione del Sindaco Filippo Taranto nel dichiarare che “Montalbano con la sua storia, il paesaggio e le sue bellezza territoriali, riuscirà ad offrire lo spunto per veri scatti d’autore“. Il primo cittadino, si è già attivato per predisporre l’accoglienza con l’ufficio turistico. Un team di collaboratori supporterà i fotoamatori e gli organizzatori : Sara Conti, Gaetano Doria, Mario Romano, Vito Monopoli e Giuseppe Pintaudi, perché la promozione del borgo continui.

Francesca Bisbano


Anniversario Borgo dei Borghi 2015

Primo Anniversario “Borgo dei borghi 2015”: l’amministrazione comunale di Montalbano Elicona, presenta alla stampa gli eventi e le iniziative in cantiere per il 2016



Dopo aver postato l’invito ufficiale alla conferenza stampa sul primo anniversario “Borgo dei Borghi 2015”, alleghiamo un piccolo resoconto della giornata:

Un anno straordinario per Montalbano Elicona, quello decorso dall’elezione “Borgo dei Borghi 2015”. Così il sindaco Filippo Taranto ha aperto la conferenza stampa, tenutasi domenica 10 aprile 2016, presso la Sala Convegni del Castello svevo-aragonese Federico II.

Dati recenti evidenziano nell’ultimo semestre, la crescita esponenziale del turismo e dell’economia montalbanese. Se da un lato aumentano gli esercizi di ristorazione, dall’altro cittadini e associazioni promuovono lo sviluppo dell’artigianato locale. L’esempio riportato dal primo cittadino, è quello dell’Associazione MedoExpo, con una proposta di attivazione di mercatini medievali settimanali e la speranza di riuscire a realizzare in Sicilia, un museo di storia vivente come quello di Middelaldercentrer. Il consiglio comunale ha approvato anche, un regolamento per incentivare lo sviluppo di attività commerciali nel borgo, destinato tra l’altro a ospitare un albergo diffuso.

Nel complesso le aspettative rimangono alte. Sempre il sindaco, ha accennato a due gemellaggi con la Catalogna e la Croazia, nonché l’impegno nella valorizzazione dei prodotti locali e in particolare la provola dei Nebrodi. Attenzione va’ poi alla cultura, non più fine a se stessa, ma indirizzata allo sviluppo del patrimonio storico-artistico regionale, come sostenuto da Giuseppe Pantano nel suo intervento. Negli ultimi vent’anni l’attività convegnistica, sostenuta dalle amministrazioni, ha condotto non solo a numerosi riconoscimenti per il paese, ma anche alla rivalutazione della figura di Arnaldo da Villanova e allo scioglimento dell’enigma sull’origine della cappella reale : non più aragonese, ma normanna.

L’aspetto storico, sempre più fedele all’anima medievale dell’abitato, il 24 e 25 aprile condurrà la prima edizione delle Feste Medievali di Primavera, promosse Associazione Culturale Giovan Guerino e il 21 giugno verrà riproposto nel Mistico Fest. Ora la discussa campagna di crowdfunding sulla rassegna multidisciplinare, lanciata dall’avvocato Carmelo Mobilia e sostenuta dell’Accademia delle Belle Arti di Palermo, tira le somme. Grazie alla presentazione di Fabio Bagnasco, esperto marketing e comunicazione presso il comune di Montalbano Elicona e produttore Mistico Fest, sono stati analizzati i benefici di una strategia di mercato, basata sul turismo festivaliero.

Doverosa la menzione alla tutela dei beni ambientali, con la proposta dell’Onorevole Marcello Greco di creare un percorso naturalistico lungo il Fiume Elicona e la denuncia dei disservizi, causati dal degrado in cui versano i collegamenti stradali : Falcone-Montalbano; Montalbano-Catania.

In chiusura la parola è andata a Michele Isgrò, responsabile Comuni Fioriti per la Sicilia, con la presentazione dell’omonima guida e l’esposizione degli impatti positivi della cura del verde pubblico, sulla qualità della vita di residenti e stranieri. In collaborazione con il gruppo “I semplici di Altea” nelle persone di Maria Rita Cammarata e Ferdinando Scognamiglio e gli Orti Botanici di Catania e Messina, il comune di Montalbano Elicona, ha pensato d’investire in questo settore. A breve infatti, verranno completati i lavori del Giardino Esoterico al castello federiciano, con la creazione di uno spazio dedicato alle piante officinali autoctone, dove rilassarsi, meditare, pregare o annusare il profumo che avvicina all’essenza divina.

Francesca Bisbano

 

N.B. Guarda il dibattito su InnovationTv (diretta streaming disponibile per sette giorni nella sezione EVENTI)


Montalbano Elicona

Progettiamo la Città: giornata-studio promossa dall’Ordine degli Architetti di Messina e il Comune di Montalbano Elicona, per la tutela e valorizzazione della bellezza

Domenica 20 dicembre 2015, dalle ore 10,00, al convegno seguirà la consegna del Cartello “Comuni Fioriti” e la presentazione di “Sinestesie di Natale” presso il Castello Svevo- Aragonese Federico II



 

Montalbano Elicona – In arrivo “Progettiamo la Città” evento sulla riqualificazione urbana e ambientale, promosso dal Comune di Montalbano Elicona, dalla Città di San Marco D’Alunzio e dall’Ordine degli Architetti di Messina. Con Giovanni Lazzari, presidente del suddetto ordine di professionisti, Pino Falzea, presidente Fondazione Architetti di Messina, Antonio Presti, presidente della Fondazione “Fiumara d’Arte” e l’onorevole Serena Pellegrino, Deputato e Vicepresidente della Commissione Ambiente-Camera dei Deputati, i temi saranno la creazione del “Kilometro della Cultura” a San Marco e “Tutela e valorizzazione della Bellezza” per Montalbano Elicona.

Amministrazioni, cittadini ed esperti del settore s’incontreranno sabato 19 dicembre al Palazzo Congressi e degli Montalbano Borgo fioritoEventi – Margherita di Navarra di San Marco D’Alunzio e domenica 20 al Castello Federiciano di Montalbano Elicona, per riorganizzare insieme specifiche aree del territorio. Obiettivo è sviluppare beni e risorse disponibili, per investire nel settore turistico. Un percorso in parte già avviato dal Comune di Montalbano Elicona (Premio Italia E per la Bellezza e Borgo più Bello d’Italia 2015) con il recupero del castello e del centro storico, che continua con un Protocollo d’Intesa voluto dall’amministrazione Aluntina. A supporto dello sviluppo dell’economia nebroidea, San Marco punta sul Kilometro della Cultura (il corso più bello della Sicilia), destinato ad ospitare l’ IDEA- Museo della Scienza e della Tecnologia, il Museo Archeologico della Cultura e delle Arti Figurative Bizantine e Normanne – MAB, la Galleria d’Arte GADAM, il Centro Congressi Margherita Navarra, il Teatro dei Normanni, il Thik Tank un “serbatoio del pensiero”, dove poter avviare un confronto sulle politiche pubbliche in Sicilia e la Biblioteca Comunale con il Museo d’Arte Sacra.

Borgo di MontalbanoLa sfida parte dai Borghi dove eccellenza e qualità passano anche attraverso la “Bellezza”. Ed è proprio dal concetto di bello come bene comune, che Montalbano pensa a una possibile collaborazione con l’ARCHME di Messina. Il dibattito sarà aperto dal sindaco dottor Filippo Taranto e il vice-sindaco Onorevole Marcello Greco, presidente della V Commissione Lavoro-Formazione e Cultura ARS. Per l’occasione, con le miss e testimonial di bellezza Stella Giunta e Asia Tramontana, l’Amministrazione Comunale riceverà da Michele Isgrò Coordinatore Comuni Fioriti- Sicilia, il cartello con due Fiori rossi da apporre all’ingresso del paese.

La giornata proseguirà con le visite guidate nel borgo a partire dalle 14,00, l’inaugurazione del Presepe Artistico nella chiesetta di Santa Caterina d’Alessandria e si concluderà con “Sinestesie di Natale”: la Natività attraverso forme, colori e odori, di Salvatore e Ilaria Caputo, ore 17,00 al castello.

Francesca Bisbano

In allegato il Programma dettagliato dell’evento:

Consegna cartello comuni fioriti montalbano elicona