“Espressione in Arte”, mostra collettiva di pittura a Montalbano Elicona, per rilanciare il talento dei giovani

Espressione in arte

“Espressione in Arte”, mostra collettiva di pittura a Montalbano Elicona, per rilanciare il talento dei giovani

Fino ad agosto il castello svevo-aragonese di Montalbano Elicona, ospiterà la collettiva di pittura di Elena Bisbano, Nino Gentile, Sebastiano Giunta, Dora Mirabile e Giorgio Torre, che pone a confronto nuove e vecchie generazioni di artisti



Dal 20 giugno al 30 agosto 2016, il castello Federico II di Montalbano Elicona, apre le porte a “Espressione in Arte”. Cinque pittori: Elena Bisbano, Nino Gentile, Sebastiano Giunta, Dora Mirabile e Giorgio Torre, espongono opere scelte per raccontare sé stessi.

Due generazioni di artisti a confronto, che nell’abbraccio dei colori affrontano problemi moderni, come il disagio giovanile, la perdita di valori, l’amore e la diversità.
Ancora fede, speranza, anticonformismo e ricerca interiore, emergono dalle tele che invitano alla riflessione. Ogni pittore presenta la sua verità, provando a catturare lo spettatore con semplici percezioni.

Altra particolarità è la scelta della location, pensata in linea con lo scopo di miglioramento sociale di “Espressione in Arte”. Dichiara Giunta, pittore barcellonese capofila del Movimento Agave Blu “Abbiamo scelto Montalbano, perché questo si è rimboccato le maniche e ha raggiunto pian piano il culmine di bellezza, aspetto che ben si riassume nel concetto di arte. La cosa più importante però, se vogliamo migliorare il nostro piccolo mondo, è l’esempio che possiamo trarre da questa comunità.”

Aggiunge il maestro Gentile: “A Montalbano abbiamo sempre trovato grande disponibilità e partecipazione locale. Ciò che ci ha colpito principalmente è il coinvolgimento dei giovani e tutto questo si pone in linea con la nostra filosofia, che è quella di apprendere dai ragazzi e aiutarli a essere apprezzati dagli altri”.

Non a caso la mostra, si inserisce in un circuito di iniziative sperimentali, che dopo agosto vedranno Gentile e Giunta presentare prima a Castroreale, poi di nuovo a Montalbano e infine a Barcellona P.G., AnimAngelo: la collettiva di pittura itinerante, dedicata interamente ai problemi giovanili e rivolta agli artisti di tutta Italia.

“E’ bene” ha concluso il sindaco Filippo Taranto ” continuare a puntare sulle nuove generazioni che, per Montalbano, si sono spesso rivelate fondamentali. Ricordo il loro attivismo, durante l’elezione del Borgo dei Borghi 2015 e l’impegno per la riuscita di eventi come l’Insabbiata, la Maratona dei Megaliti o la Motocavalcata del Montalbano Enduro Team. I giovani sono importanti e tanto più è la loro partecipazione a iniziative collettive come Espressione in Arte, che prima di tutto accresce l’individuo e il contesto del quale fa parte”.

Francesca Bisbano


Fest’Olio 2015: a Braidi seconda edizione della giornata dedicata all’olio e le olive

Nel borgo più Bello d'Italia 2015, il nuovo appuntamento novembrino continua il successo di Festa d'Autunno e Borgusto
Copertina Fest'Olio 2015 Braidi Montalbano Elicona

Prezioso per le sue virtù e ricercato fin dall’antichità come unguento per mantere morbida ed elastica la pelle, l’olio d’oliva sarà protagonista di Fest’Olio a Braidi domenica 22 novembre 2015.

Giunge alla seconda edizione l’evento dedicato al mondo agricolo, patrocinato dall’Associazione Braidinfiore e dal Comune di Montalbano Elicona. Musiche e danze con la Band Stile Italiano, accompagneranno una giornata ricca di sorprese. L’obiettivo è stupire il turista con sapori totalmente genuini, frutto di tecniche antiche e tramandate da mani sapienti di generazione in generazione.

L’olio irrinunciabile ingrediente alla base della più classica “dieta mediterranea”, haOlive ottime qualità nutritive che aiutano a ridurre il rischio di sviluppo di cellule tumorali. Delizia del palato è un ottimo antiossidante per l’alta concentrazione di vitamina E, pregio per altro che si riscontra in molti oli siciliani e in particolare nel Verdello di Braidi. Un olio particolare dal gusto deciso e speziato, nel richiamare una sensazione netta di mandorla verde, cardo ed erba fresca appena tagliata. Tipica la stessa lavorazione, dove le olive raccolte rigorosamente a mano dopo la bacchiatura, ossia lo scuotimento delle fronde degli alberi con una pertica, vengono premute a freddo per conservarne intatta l’essenza .

Il Verdello stuzzica il palato, perché è buono col pane, i legumi, i funghi o la carne. A parnzo o a cena il suo odore richiama la terra e le vicende di un popolo, che di esso nè ha fatto ricchezza. In vaggio a ritroso nel tempo vistatori e curiosi, domenica 22, potranno ripercorrere le fasi salienti della trasformazione del prodotto, con visite guitate ai frantoi dalle 11,30 alle 16,30. Alle 17,00 invece, si terrà il dibattito sull’ “Olio, le olive e gli ulivi” presso il centro Polifunzionale A. Turrisi, per illustrare proprietà e risorse di una pianta vecchia di secoli, in quanto scavi archeologici datano la sua apparizione in Sicilia al 1500 a. C.

Olio VerdelloIn programma “A pranzo con l’Olio” sul tema di bruschette aromatizzate, zuppe campagnole e treccine dolci all’olio d’oliva; piccole geometrie naturalistiche dei ragazzi di Braidinfiore e tanto divertimento. Augurandosi che il Verdello di Braidi, oltre ad attrazione turistica, possa affermarsi nel mercato del biologico regionale come offerta di garanzia e particolarità, il comune ringrazia l’Associazione Braidinfiore, gli abitanti di Braidi, sempre disitintesi per fantasia e creatività nello sfruttamento delle risorse locali e quanti continueranno a scegliere il Borgo più Bello d’Italia, come meta per il fine settimana.

Francesca Bisbano

In allegato la locandina dell’evento:

Locandina Fest'Olio 2015 Braidi Montalbano Elicona


“Nutrirsi d’Arte-Informale Ieri e Oggi” a Montalbano Elicona dal 3 al 18 ottobre 2015

Oltre 50 artisti in mostra al castello svevo-aragonese, testimoni di un lavoro che scaturisce dalle suggestioni interne alla materia per esaltare la sua più intima essenza

Nutrirsi d'Arte Montalbano Elicona 2015

Creatività, originalità ed espressione oltre ogni confine fisico e pisicologico, diventano protagoniste del primo evento autunnale nel borgo più bello d’Italia.

Dal 3 al 18 ottobre infatti, presso i saloni del castello svevo-aragonese, sarà allestita la mostra collettiva “Nutrirsi d’Arte-Informale Ieri ed oggi”. L’evento promosso dai comuni di Montalbano Elicona e di San Giustino (PG) con l’Associazione Melisciano Arte presenta opere di pittura, scultura e installazioni di oltre 50 artisti dell’arte informale. I lavori saranno affiancati dalla selezione di 6 stampe digitali di autori storicizzati dal 1910 al 1979, esplicitati con contenuti didattici per comprendere e contestualizzare i prodromi e gli epigoni di tale esperienza.

La Regia Ades di Federico III d’Aragona diventa seconda tappa di un cammino espositivo, iniziato lo scorso aprile con un’edizione per il centenario della nascita di Alberto Burri, maggiore rappresentate del movimento. Tutto ciò che è estro, fantasia, è interesse e costituisce motivo di dialogo in qualunque codice o linguaggio sia espresso. In un contesto, ove trovano spazio vecchi e nuovi talenti dall’Italia, dalla Francia e dall’Olanda, la mostra nasce declinando questa categoria espressiva sotto tutti i punti di vista e con tutte le sfaccettature possibili: materico, gestuale, segnico spaziale e plastico.

Le espressioni artistiche si mostrano in suggestioni, che rieccheggiano il senso della filosofia di Burri e intendono integrare i contenuti esposti, con opere di artisti autoctoni per confrontare e indagare i linguaggi informali suggeriti dall’ambiente isolano. Attraverso una visione comparata di verbi coniugati in ambiti storici e geografici specifici, fortemente influenzati dal maestro umbro, si esaltano le diversità, perché ci si avvicini ad un settore del mondo della cultura, talvolta troppo distante o poco comprensibile.

Si tratta di “lavori creati a più mani”, spiega la professoressa Maria Inferrera che, “destrutturati o frammentati, scomposti per campiture di colore in sagome, ne originano altri. Ogni frammento è stato adottato da un artista che attenendosi al colore originale lo ha ricostituito secondo il suo stile. Sono nate così delle opere/frammento che esaminate singolarmente sono compiutamente definite, ma al tempo stesso il loro assemblaggio contribuisce alla riproposizione e ricostruzione dell’opera d’arte che le ha originate; da questo assemblaggio di opere nasce l’esperienza di arte frammentalista”.

Durante l’innaugurazione del 3 ottobre 2015, a partire dalle ore 10:11 seguiranno: l’esposizione di Bonsai a cura del professore Riccardo Passantino e New Generation Speace, performance a cura di Adele Mondello, Marcella Cilona, Giorgia Minisi, Giuseppe Raffaele e Ilenia Delfino.

Ipazia88


Montalbano Elicona: continua la rassegna di eventi per la terza settimana di agosto 2015

Tra arte, storia, musica e animazioni nel borgo, a Montalbano Elicona proseguono le Feste Aragonesi. Dopo il successo della “Scacchiera Vivente” con il racconto popolare del Vespro di Michele Amari, l’entusiasmo dei giochi per il Palio dei Quartieri, le performance della Compagnia Batarnù, la convivialità del mercato, le botteghe e il buon vino di Cena Medievale Sicilia, Re Federico s’accinge ad entrare in città.

Continuano gli appuntamenti giovedì 20 agosto alle ore 18,00 con l’ingresso della famiglia reale in “terram et castrum montis albani”, la proclamazione ufficiale del vincitore per il “Palio 2015”, la “consegna delle chiavi della città”, gli spettacoli e le acrobazie in piazza. Cunti, lettura dei tarocchi, duelli, botteghe, lancio dei coltelli e tante altre imperdibili esperienze, mercoledì 19 agosto verranno riproposte insieme ad uno spettacolo dell’artista del tamburo Fabrizio Fazio, dopo l’incontro con i “Tarocchi e la Loro Simbologia” di Lidia Papotto.

Cresce intanto l’interesse per il “Montalbano Mistico Fest“, che a discapito del vento e la pioggia d’inizio settimana, ha ricevuto notevoli consensi presso lo stand di corso Principe Umberto. Grande soddisfazione del team e di Fabio Bagnasco, ideatore e promotore della raccolta fondi, per la risonanza che l’iniziativa sembra avere in Italia e all’estero. Tanti i privati cittadini, gli operatori culturali, attori, registi, creativi, appassionati e cultori di varie discipline umanistiche, che scoprono per la prima volta Montalbano Elicona e sono colpiti dalla singolarità del progetto. Un festival “che si finanzia dal basso” e rappresenta il vero motore per la valorizzazione del territorio, in quanto non produce solo turismo relazionare, d’élite, ma crea le condizioni, perché un sito venga percepito per la sua specificità. Montalbano Elicona, come dichiara Bagnasco sui social, possiede tutti i requisiti necessari, per candidarsi a luogo privilegiato di sperimentazione e d’investimento delle risorse, che i primi passi del Mistico Fest dimostrano.

La strada Letteraria Nicola Terranova

La strada Letteraria Nicola Terranova

Si preannuncia così una settimana ricca d’eventi, con il corteo storico che giovedì sfilerà in paese, seguito venerdì 21 agosto dall’inaugurazione della Strada Letteraria Nicola Terranova e la prima edizione della Festa del Pane. Il primo è un progetto istituito con delibera della giunta municipale del novembre 2014 e curato da Enzo Ruggeri, Carmelo Mobilia e Anna Sciacca, per ricordare chi ha tentato la ricostruzione completa della storia di Montalbano. Il secondo invece, promosso dall’associazione Culturale Giovan Guerino è un omaggio ai riti e le usanze della mietitura. Durante la manifestazione i visitatori potranno vivere in prima persona, le fasi della “Pisatura” e la “Trebbiatura” col calpestio con i cavalli, che guidati da mani sapienti gireranno in tondo, pigiando le “gregne gravide” di biondo frumento.

Ipazia88


Montalbano Elicona e Le Feste Aragonesi: novità in arrivo per l’edizione 2015

Dal 16 al 20 agosto 2015 a Montalbano Elicona, tornano le Feste Aragonesi. Quattro giornate di spettacolo, animazione e rievocazioni, con dame, cavalieri, giullari e giocolieri, per vivere un meraviglioso viaggio nel medioevo siciliano.

Giunta alla sua 35esima edizione, la manifestazione nasce con l’intento di celebrareFeste Aragonesi 2015 l’ingresso di re Federico II d’Aragona e della sua corte “in terram et castrum Montis Albani”. Occasione che tra l’impegno dei cittadini e l’entusiasmo dei visitatori, si presenta ancora una volta, quale celebrazione dell’identità di un’intera comunità. E’ con la casa d’Aragona, infatti, che Montalbano vive un periodo di grande sviluppo, grazie anche all’illuminata presenza di Arnaldo da Villanova. Sono anni in cui, pur con la guerra alle porte, la corona offre protezione ai più deboli e asilo ai fraticelli, scampati alle persecuzioni degli ordini ecclesiastici. Un legame importante, che si mantiene di anno in anno con la rappresentazione scenica offerta dal Corteo Storico del 20 agosto e le caratteristiche “botteghe” medievali, che esaltano ancor di più la bellezza e l’architettura del borgo.

Nuovi e vecchi appuntamenti per l’edizione 2015, ogni sera a partire dalle 20:30, con le performance della Compagnia Batarnù, Compagnia di Zorac, Compagnia Fantastica e dei Miles Trinacria; il mercato e i giochi dell’età medievale; la Taberna degli Almogavari; la lettura dei tarocchi di Alice Pantano e Lidia Papotto; gli spettacoli di Falconeria della Scuola del maestro Agatino Grillo e la degustazione di piatti del tempo con spezie e ippocrasso, a cura di “Cena Medievale Sicilia”.

Immancabili i giochi col fuoco, le acrobazie degli artisti di strada, che non cesseranno di arricchire le scene e i copioni delle varie giornate. Esclusivi invece la Scacchiera Vivente dei Vespri Siciliani, con i costumi di Katia Foti e la direzione artistica di Graziella Milazzo, del 16 agosto, che rievoca la contesa tra la casa d’Aragona e quella d’Angiò e i giochi medievali del 17 e 18 agosto, diretti dall’Associazione Agorà. Matrice, Serro, Gattuso, Giardino, Silva, Livatera, Braidi, Santa Barbara e Santa Maria, tra prove di forza ed abilità si contenderanno in Piazza Maria SS della Provvidenza, il Palio dei Quartieri. Dalla corsa con i sacchi a quella delle botti, dal palo della cuccagna al tiro con l’arco, dal lancio dei coltelli al gioco della pentolaccia, al tiro alla fune e alla Corsa delle Torri, al vincitore andrà in pegno anche una brocca, decorata a mano dall’artista Angela Casella, da esporre al castello.

L’Evento è organizzato dal Comune di Montalbano Elicona con l’associazione Rievocazioni Storico-Religiose e la collaborazione di A.M.A.LA.C., (Associazione Medievale Arceri Lanciatori di Asce e Coltelli), Associazione Agorà, Associazione Medioexpo, Associazione A.G.I.M., Associazione Giovan Guerino e Associazione Cavalieri Medievali a rivalutazione del patrimonio storico-artistico-culturale locale.

Ipazia88

Per info: Comune di Montalbano Ufficio Turismo e Cultura: 0941 670081 – 0941 678019 -338 100 7771


Casa Mario

Agosto montalbanese 2015: ufficiali le date degli eventi di fine estate

Concerti, concorsi, cerimonie tradizionali e spazi dedicati alla cultura, il comune di Montalbano Elicona annuncia gli eventi del mese. Dall’8 agosto al 16 settembre 2015, si susseguiranno ininterrottamente nuovi e vecchi appuntamenti nel Borgo più Bello d’Italia.

In apertura, sabato al Castello Federico III d’Aragona l’incontro alle 18:00 con Nello Musumeci, presidente Commissione Regionale Antimafia, seguito dalla premiazione del Concorso Balconi Fioriti 2015, promosso dall’associazione politica Agorà e alle 21:00 la consueta “serata di Liscio in piazza” a Santa Barbara.

Non mancheranno le sagre con la “Festa del Tortone” a Santa Barbara il 10 agosto, quella del pane a Montalbano, il 21 agosto 2015, dell’Associazione Culturale Giovan Guerino e del “Ficodindia” a Braidi il 6 settembre. Vari i momenti rivolti alla cultura con il Concorso letterario “Io penso in siciliano” del 9 agosto, organizzato dall’Associazione Elicona 907 e Montalbano Notizie, l’“Arte nel Borgo” estemporanea di pittura prevista per il 12 agosto dall’associazione Ars Vivendi, il concerto di musica classica “Strange Duo” dei maestri Alessio Vicario e Carmela Stefano, giorno 22 agosto, dopo la cerimonia di consegna di Borse di studio G. Parlavecchio e la sfilata di abiti antichi da sposa a Braidi, giovedì 13 agosto.

Prevista anche la presentazione dei libriDiario” di Salvatore Lo Presti l’11 agosto al Castello con gli intermezzi musicali di Francesca Bisbano e “l’Italia in Camicia Nera- Storia e costume dall’Italia Fascista alla Resistenza” di Patrizia Zangla, professore ordinario di Storia e Filosofia, specialista di storia contemporanea e giornalista pubblicista per la Gazzetta del Sud.

Inaspettata, ma gradita l’inaugurazione della via, indicata fin’ora come gli archi “sutta a riva” a “Nicola Terranova”, storico e brillante scrittore locale, il 21 agosto alle ore 18,30. Immancabili poi le Feste Aragonesi, quest’anno dal 16 al 20 agosto, con giochi, rievocazioni, simulazioni di antichi mestieri, animazione, spettacoli e ampliamento del mercato medievale, accompagnati dal corteo rievocativo dell’ingresso di re Federico II d’Aragona in paese. Nobili, alfieri e cavalieri, dame, buffoni e saltimbanchi, torneranno ad animare le vie del trecentesco borgo montano, per mantenere vivo il legame con la storia e il territorio locale.

Ultime, ma non per importanza, l’amatissima festa patronale del 24 agosto e la suggestiva processione in onore di Maria SS della Provvidenza, seguite il 25 agosto da “Peppone canta De Andrè”, serata interamente dedicata al noto cantautore italiano con la partecipazione del suo fiatista storico Mario Arcari e di Ezio Zaccagni, batterista di Gianni Morandi.

Ipazia 88

In allegato il prospetto completo degli eventi promossi dall’amministrazione comunale fino al 16 settembre 2015:

COMUNE DI MONTALBANO ELICONA

PROGRAMMA MANIFESTAZIONI AGOSTO 2015

DATA

MANIFESTAZIONE

08 agosto 2015

Incontro aperto con Nello Musumeci, Presidente Commissione regionale Antimafia – ore 18:30 Anfiteatro del Castello Federiciano
Premiazione concorso “Balconi Fioriti 2015” – ore 19:30 Castello Federiciano
Serata di “Liscio in piazza” – ore 21:00 Fraz. S.Barbara

09 agosto 2015

“Io penso in siciliano” Concorso letterario Associazione Elicona 907 – giornale Montalbano Notizie Patrocinio del MIBAC – ore 18:00 Castello Federiciano
Festa Religiosa in onore della Patrona della frazione S.Barbara – Ore 21:00 Concerto bandistico piazza S.Barbara

10 agosto 2015

Festa del “Tortone” con ballo in piazza – ore 20:30 Frazione S.Barbara

11 agosto 2015

Presentazione libro “Diario” di Salvo Lo Presti – ore 21:00 Castello Federiciano

12 agosto 2015

“Arte nel Borgo” estemporanea di pittura – Borgo Medievale inizio ore 17:00 – Associazione Ars Vivendi
Spettacolo di cabaret “Il bello dei Bruttos” – ore 21:30 Piazza Maria SS. della Provvidenza

13 agosto 2015

Sfilata abiti da sposa d’epoca – ore 21:00 P.zza Nasisi fraz. Braidi

15 agosto 2015

Serata di Liscio in Piazza con gli Atmosfera Blu – ore 21:30 Montalbano Elicona

16-20 agosto 2015

Feste Aragonesi e Corteo storico

21 agosto 2015

Festa del Pane – Associazione G.Guerino – ore 16:00 piazza Maria SS. della Provvidenza
Inaugurazione Strada Letteraria “Nicola Terranova” – ore 18:30 archi Sottoriva

22 agosto 2015

Cerimonia consegna Borse di Studio Fondazione G.Parlavecchio – ore 18:00 Sala “Arnaldo da Villanova” – Castello Federiciano – Presentazione libro di Patrizia Zangla
Concerto al Castello “Strange Duo” musica classica e jazz – ore 21:30 Sala “Arnaldo da Villanova” del Castello Federiciano

23 agosto 2015

Inizio festeggiamenti in onore della Madonna della Santissima Provvidenza – Concerto bandistico – ore 21:00 Piazza

24 agosto 2015

Festa religiosa in onore della Madonna della SS. Provvidenza – Concerto bandistico – Ore 21:30 Piazza Maria SS. della Provvidenza

25 agosto 2015

Spettacolo di musica leggera Tributo a Fabrizio De André con special guest Mario Arcari (Fiatista storico di De Andrè) ed Ezio Zaccagnini (Batterista di Morandi)

5 settembre 2015

Spettacolo musica pop-leggera “Alessandra Di Bello Live Band” in Tour

6 settembre 2015

Sagra del Ficodindia – Inizio ore 11:00 piazza Nasisi – fraz. Braidi

11, 12 e 13 settembre 2015

Festa patronale frazione S.Maria

14, 15 e 16 settembre 2015

Festa patronale frazione Braidi

Foto in evidenza: estrapolata dal web


Il cane Zara

Passeggiata a “sei Zampe”: Escursioni nel borgo e Mobility Dog per il Primo Evento cinofilo a Montalbano Elicona, firmato S.I.U.A.

Al mare, in montagna, in paese o in città, ritornano gli appuntamenti Copertina canicon le “Passeggiate a sei zampe“, promosse dagli educatori S.I.U.A. (Scuola Internazionale Uomo Animale) a Messina e dintorni.

Una grande rassegna d’eventi cinofili con prima tappa, domenica 2 agosto 2015, nel Borgo più Bello d’Italia, per conoscere e rapportarsi meglio con il mondo animale.

Cultura e divertimento a partire dalle 18,30, accompagneranno gli ospiti a spasso fra le viuzze più antiche della città, cui seguirà alle 19,30 un percorso di mobility dog in piazza Maria SS della Provvidenza.

Locandina incontro cinofilo

Locandina dell’evento

Ancora una volta è importante guidare cane e padrone, perché entrambi crescano e inizino a comunicare in modo naturale fra loro. L’uno dovrà capire e credere nell’altro, perché insieme si possano superare una serie d’ostacoli, risolvere problemi e implementare il bagaglio d’esperienza canina. Così l’Associazione cinofila ConFido che ha permesso la realizzazione dell’evento, coglierà l’occasione per presentare anche ai proprietari di animali d’affezione, il metodo dell’approccio cognitivo zoo-antropologico. Lontano da schemi e costrizioni, l’obiettivo è fiducia, aprirsi alla mente del cane, perché non ci si limiti ad interpretare il suo atteggiamento o a chiedergli di tenere un dato comportamento.

Spesso si è imparato ad addestrare il proprio compagno, ora è tempo di considerarlo essere pensante, capace di ricordare e immagazzinare dalle proprie esperienze dati, che potrà proiettare e utilizzare in futuro. E’ bene dunque, che l’uomo dialoghi con la specie, che sin dai primordi ha supportato ogni aspetto della sua vita collettiva. Oggi il cane non ha più solo un utilità, ma è destinato ad acquisire sempre maggiore spessore e considerazione sociale. Il diritto insegna a rispettarlo, la scienza a capirlo, ma solo una corretta educazione può aiutare ad integrarlo nei contesti in cui vive.

Di conseguenza l’incontro estivo a Montalbano si prefigge d’informare e supportare i partecipanti durante le prove, perché il superamento di reazioni sbagliate e l’opportunità di socializzare con gli altri in totale relax, possano tanto migliorare la vita della coppia, quanto fCon fidoavorire un coretto inserimento del cane nella vita cittadina. Occasione che per il comune e le ragazze di ConFido, Caterina Farsaci, Alice Pantano, Jessica Germolè e Corrinna Garbati, cui va il ringraziamento del primo cittadino dott Filippo Taranto, si presenta a garanzia d’una scelta a favore della cultura del cane. Relazioni e metodi a parte, l’augurio è quello che nel tempo si possano incentivare e promuovere progetti nel settore, perché la gita o la permanenza in paese si possa adattare alle esigenze di bipedi e quadrupedi.

Ipazia88 (Francesca Bisbano)

La partecipazione all’evento è totalmente gratuita, per info e prenotazioni rivolgersi a :

Alice Pantano : 339-8661336

Caterina Farsaci : 348-6583920


Panorama di Montalbano Elicona

Teatro, economia e letteratura: a Montalbano Elicona chiude la rassegna degli eventi di giugno.

(redazione da comunicato stampa)

Dopo Solstat o festival del solstizio di Sicilia voluto dall’E-Media s.p.a., in collaborazione con FAI (Federazione Ambiente Italiana), Fare Ambiente, Siapa e la partecipazione di Sandro Zicari e Robert Bauval, ideatore della teoria della corrispondenza di Orione, a Montalbano Elicona giugno si chiude con una serie d’incontri per il teatro, l’economia e la letteratura.

Il primo appuntamento è sabato 27 giugno 2015 alle ore 18,00, nella sala convegni Arnaldo da Villanova con la presentazione del libro di Giovanni Pantano “Giuseppe Cavallaro e la nuova città di Barcellona Pozzo di Gotto”. Un’opera che attraverso un percorso puntuale, conduce alla conoscenza dell’evoluzione della storia architettonica di una città, nata nel 1836 dall’unione di Barcellona e Pozzo di Gotto, nonché intrisa di quei fermenti volti a favorire la ricostruzione morale della Nazione, che con l’architetto Giuseppe Cavallaro, avverte la necessità di costruire una nuova e rappresentativa dimensione urbana.

Segue domenica 28 lo spettacolo teatrale “E adesso Parlo io” di Tosi Siragusa con la regia di Gaetano Lembo. Progetto che consiste nella rilettura di note figure artistiche e personaggi femminili, realmente esisti o creati per artifizio letterario. Da Medea a Cleopatra, da Rossella O’ Hara a Madame Bouvary, le confessioni liberatorie e i monologhi disarmanti d’artiste ed eroine d’ogni tempo svelano la loro identità. Spiazzanti auto-analisi che alternano toni sommessi ad uno spirito sferzante e pungente, mirano a catturare l’attenzione dello spettatore per far rivivere il ricordo delle protagoniste. Il progetto promosso dalla Sopraintendenza di Messina, persegue innegabile valenza didattico-educativa-formativa e si presenta come importante occasione di promozione e valorizzazione per il Castello di Montalbano Elicona, gli altri beni demaniali della provincia e più in generale per la Regione Sicilia.

Lunedì 29 spazio invece, alle opportunità di progresso e sviluppo. Il sindaco dott Filippo Taranto presenzierà infatti al workshop “Le proposte dei Borghi più belli d’Italia e dei Borghi Rurali ai Tour Operator Internazionali” in rappresentanza dei borghi italiani. L’offerta turistica dei “Borghi più Belli d’Italia” e di quelli rurali, costituisce un modello particolare di concepire il turismo, ovvero quello di conoscere il luogo “con gli occhi di una persona del posto”. Solo al di là delle cose, è possibile svelare il volto più insolito d’un paese nascosto e trasformare una semplice vacanza in un’esperienza unica. Dietro ogni angolo vi sono antichi abitati, palazzi o siti archeologici meno conosciuti, che attraggono sempre più l’interesse dei visitatori italiani e non. Gli itinerari naturalisti e religiosi sono tra i preferiti, per cui in Sicilia ora più che mai v’è la necessità di puntare verso i nuovi aspetti dell’economia turistica e in particolare sull’incremento del turismo relazionare.

Così nella Sala Alta Delegazione di Palazzo Italia, in presenza di Cleo Li Calzi assessore al turismo sport e spattacolo della Regione Sicilia, Salvatore Bartolotta presidente Borghi più Belli d’Italia-Sicilia, Vicenzo Cordone responsabile progetto Nebrodi albergo diffuso, Rosario Turrisi di Agrifeudi (modello di sviluppo e valorizzazione territoriale) e Rosa Maria Musco general manager Borghi d’Italia tour network s.r.l. si dibbatterà sull’elaborazione di un’idea condivisa di crescita, intesa come oportunità di sviluppo del territorio, mediante la valorizzazione delle specificità culturali della Sicilia.

Ipazia88

In copertina: foto di Enzo Ruggeri


macchina d'epoca

Quarto Raduno d’Auto d’epoca nel Borgo più Bello d’Italia

Il ventuno giugno 2015 a Montalbano Elicona, si rinnova l’appuntamento con i veicoli storici italiani. L’evento patrocinato da l’A.S.I. (automoto club storico italiano) e l’A.M.A.VE.S. (Associazione Messinese Amatori Veicoli Storici), fondata nel 1983 a Montalbano Elicona per volere del Professore Gaetano Pantano, è il quarto raduno a calendario nazionale, che promuove la cultura del motorismo storico italiano.

Dopo gli appuntamenti di maggio e giugno, col club catanese CT-1, il “Vcc Veteran Car Club Etneo” e il Club “Il Minotauro” di Siracusa, che ha visto un’esposizione riservata a “vetture aperte” fino 1985, il comune di Montalbano Elicona ospiterà alle ore 10,00 in piazza Maria SS della Provvidenza il club “La Manovella” di Acireale. Cinquanta auto d’epoca, sfoggeranno tutta la loro eleganza nel centro del Borgo più bello d’Italia, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla bellezza e il prestigio del patrimonio storico motoristico nazionale.

Una mattina di storia e passione, offerta dal piccolo comune nebroideo, ove l’impegno dei cittadini e dell’amministrazione si traduce in un dialogo continuo con le istituzioni, finalizzato al rilancio del territorio locale. Ancora una volta l’obbiettivo è investire sul turismo, perché l’esposizione rappresenti non solo un punto di riferimento importate per appassionati ed esperti in materia, ma anche l’occasione per incentivare il recupero e la conservazione, del patrimonio storico nazionale in quello che si preannuncia come evento turistico di portata sovraregionale.

Si ringraziano il sindaco dott Filippo Taranto, l’amministrazione comunale e il Prof. Gaetano Pantano, che ha promosso l’evento.


La magnificenza dell'arte sacra

“Magnificenza dell’arte sacra”, inaugurazione a San Michele della mostra di parati sacri da XIV al XIX secolo

(da comunicato stampa)

Dal 13 giugno al 31 ottobre 2015 il Comune di Montalbano Elicona, in collaborazione con la Parrocchia di San Niccolò Vescovo e la Sopraintendenza di Messina, presenta “Magnificenza dell’arte Sacra”.
L’evento promosso dal parroco Mons Benedetto Rotella e dal sindaco dott. Filippo Taranto, prevede l’allestimento di una mostra di parati serici dal XVI al XIX sec nella chiesetta di San Michele Arcangelo, aperta al pubblico sabato e domenica dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 19,00. Un’esposizione unica, promossa con successo già nel 2010 per l’ottavo centenario della Basilica Maria SS Assunta, che accoglie per la seconda volta un evento culturale destinato a promuovere l’immagine di una città, ricca di fede e di arte.

Broccati, damaschi, sete e ricami, seguono un ordine cronologico, che mette in evidenza l’evoluzione stilistica dell’ornato tessile attraverso 300 anni di storia. Ventitré vesti liturgiche, distinte per caratteristiche decorative e tecniche di esecuzione (vestititi serici eseguiti a telaio ed abiti con ricami a mano), cinque dipinti di noti arcipreti siciliani, datati 1800 circa e un insieme di registri del ‘600 relativi agli aspetti economico-patrimoniali dei beni esposti, testimoniano un illustre passato, animato dalla presenza di una colta committenza ecclesiastica e dall’ardore di un popolo, che desiderava esprimere la propria reverenza nei confronti del sacro con la realizzazione di ciò che è bello.Copertina invito

Il percorso interamente rinnovato rispetto al 2010, espone parte del patrimonio artistico della Basilica Maria SS Assunta e del Santuario della Divina Provvidenza, con alcuni manufatti inediti. Le opere accuratamente illustrate ed esemplificate dai pannelli didattici, nel settore dedicato al repertorio iconografico del tessile, specificano le correnti stilistiche delle varie epoche, caratterizzate dall’impostazione del disegno delle trame : a “griglia” alla fine del Cinquecento; a “girali” e “pizzo” nella seconda metà del Seicento; “leggerezza”, “meandro” e “bizzarre” nel produttivo Settecento. Immancabile poi l’aspetto religioso-allegorico. Così nell’area dedicata al ricamo in sete policrome, spicca una pianeta con ornato floreale sviluppato a “candelabra”, raffigurante il paradiso Terrestre.

La mostra sarà ufficialmente inaugurata oggi alle 19,00 e preceduta da una conferenza della dott.ssa Giusy Larinà, presso il Santuario Maria SS della Provvidenza alle ore 18,00,  che illustrerà ai presenti la storia e le caratteristiche dei pezzi in mostra. Presenti il sindaco dott. Filippo Taranto, il Parroco Mons Benedetto Rotella, cui va un ringraziamento particolare per aver creduto ancora una volta nella diffusione dell’arte e della cultura, quale strumento di sviluppo sociale, il vicesindaco on. Marcello Greco e l’assessore allo sport, cultura e turismo Concetta Lenzo.

Il sindaco e l’amministrazione ringraziano il reverendo P. Massimo Cucinotta del Terzo Ordine Religioso per la consulenza liturgica, Luciano Buono per le ricerche documentarie, Mario Lanzo per l’allestimento, Melissa Lanzo per il progetto grafico, la dott.ssa Anna Sciacca per il coordinamento della segreteria organizzativa, Nicola Belfiore per il materiale fotografico e tutti i cittadini che hanno lavorato alla realizzazione del progetto.

Ipazia88

Basilica Maria SS Assunta