Montalbano Elicona : Premio “ITALIVE 2016” per le Feste Medievali di Primavera

Feste Medievali di primavera 2017

Montalbano Elicona : Premio “ITALIVE 2016” per le Feste Medievali di Primavera

Alla prima edizione, le Feste Medievali di Montalbano Elicona si confermano miglior evento rievocativo del 2016. Lo stabilisce un riconoscimento assegnato da ITALIVE.IT, progetto promosso da Codacons, Coldiretti e Autostrade per l’Italia che informa gli automobilisti italiani su feste, sagre e quant’altro accade in ambito nazionale.

Dopo i giudizi espressi dai turisti sul portale http://www.italive.it e il parere ottenuto da una commissione di esperti, la manifestazione promossa dall’Associazione Culturale Giovan Guerino è stata apprezzata per l’originalità con cui, ha narrato la storia di uno dei personaggi più amati della tradizione popolare locale. Tra sfide, duelli, giochi e degustazioni di prodotti tipici del tempo, i visitatori sono stati catapultati nel lontano 1356 d.C., quando secondo il racconto di Fra Michele da Piazza, i cavalieri di Montalbano capeggiati da Giovan Guerino (dal francese Guerin = Guerriero), respinsero le truppe nemiche di Vinciguerra d’Aragona.

Dalla battaglia al tradimento, dalla cattura alla liberazione dell’amato condottiero, la vicenda di un uomo la cui fedeltà al Re Federico III d’Aragona non ha precedenti, ha attirato migliaia di turisti. In attesa della seconda edizione, prevista dal 2 al 4 giugno 2017, l’appuntamento con il defensor populi è anche occasione per mettere in risalto il valore dei siciliani che vogliono riscattarsi.

Ancora per Montalbano Elicona si tratta di un traguardo importante, che “dimostra come quando si parla di cultura non ci si riferisce solo al generico concetto d’arte né al puro folklore, ma a quel complesso di situazioni che fanno di un luogo, o piuttosto di un insieme di luoghi, un fenomeno turistico irripetibile”. Si è così espresso il sindaco Filippo Taranto dopo la premiazione, avvenuta il 23 marzo a Roma presso l’area Archeologica dello Stadio di Domiziano in presenza del Sottosegretario di Stato dei Beni Culturali e del Turismo.

Il primo cittadino ha poi rivolto un sentito ringraziamento all’Associazione Culturale Giovan Guerino, per la perfetta organizzazione da cui emerge la capacità di far riferimento a un insieme di valori spirituali, ideologici e materiali, che si pongono come momento centrale nelle politiche turistiche, nelle progettualità e nelle pianificazioni relative a un nuovo modello culturale di assetto del territorio.

(Redazione da Comunicato a cura di Francesca Bisbano)


Anniversario Borgo dei Borghi 2015

Primo Anniversario “Borgo dei borghi 2015”: l’amministrazione comunale di Montalbano Elicona, presenta alla stampa gli eventi e le iniziative in cantiere per il 2016



Dopo aver postato l’invito ufficiale alla conferenza stampa sul primo anniversario “Borgo dei Borghi 2015”, alleghiamo un piccolo resoconto della giornata:

Un anno straordinario per Montalbano Elicona, quello decorso dall’elezione “Borgo dei Borghi 2015”. Così il sindaco Filippo Taranto ha aperto la conferenza stampa, tenutasi domenica 10 aprile 2016, presso la Sala Convegni del Castello svevo-aragonese Federico II.

Dati recenti evidenziano nell’ultimo semestre, la crescita esponenziale del turismo e dell’economia montalbanese. Se da un lato aumentano gli esercizi di ristorazione, dall’altro cittadini e associazioni promuovono lo sviluppo dell’artigianato locale. L’esempio riportato dal primo cittadino, è quello dell’Associazione MedoExpo, con una proposta di attivazione di mercatini medievali settimanali e la speranza di riuscire a realizzare in Sicilia, un museo di storia vivente come quello di Middelaldercentrer. Il consiglio comunale ha approvato anche, un regolamento per incentivare lo sviluppo di attività commerciali nel borgo, destinato tra l’altro a ospitare un albergo diffuso.

Nel complesso le aspettative rimangono alte. Sempre il sindaco, ha accennato a due gemellaggi con la Catalogna e la Croazia, nonché l’impegno nella valorizzazione dei prodotti locali e in particolare la provola dei Nebrodi. Attenzione va’ poi alla cultura, non più fine a se stessa, ma indirizzata allo sviluppo del patrimonio storico-artistico regionale, come sostenuto da Giuseppe Pantano nel suo intervento. Negli ultimi vent’anni l’attività convegnistica, sostenuta dalle amministrazioni, ha condotto non solo a numerosi riconoscimenti per il paese, ma anche alla rivalutazione della figura di Arnaldo da Villanova e allo scioglimento dell’enigma sull’origine della cappella reale : non più aragonese, ma normanna.

L’aspetto storico, sempre più fedele all’anima medievale dell’abitato, il 24 e 25 aprile condurrà la prima edizione delle Feste Medievali di Primavera, promosse Associazione Culturale Giovan Guerino e il 21 giugno verrà riproposto nel Mistico Fest. Ora la discussa campagna di crowdfunding sulla rassegna multidisciplinare, lanciata dall’avvocato Carmelo Mobilia e sostenuta dell’Accademia delle Belle Arti di Palermo, tira le somme. Grazie alla presentazione di Fabio Bagnasco, esperto marketing e comunicazione presso il comune di Montalbano Elicona e produttore Mistico Fest, sono stati analizzati i benefici di una strategia di mercato, basata sul turismo festivaliero.

Doverosa la menzione alla tutela dei beni ambientali, con la proposta dell’Onorevole Marcello Greco di creare un percorso naturalistico lungo il Fiume Elicona e la denuncia dei disservizi, causati dal degrado in cui versano i collegamenti stradali : Falcone-Montalbano; Montalbano-Catania.

In chiusura la parola è andata a Michele Isgrò, responsabile Comuni Fioriti per la Sicilia, con la presentazione dell’omonima guida e l’esposizione degli impatti positivi della cura del verde pubblico, sulla qualità della vita di residenti e stranieri. In collaborazione con il gruppo “I semplici di Altea” nelle persone di Maria Rita Cammarata e Ferdinando Scognamiglio e gli Orti Botanici di Catania e Messina, il comune di Montalbano Elicona, ha pensato d’investire in questo settore. A breve infatti, verranno completati i lavori del Giardino Esoterico al castello federiciano, con la creazione di uno spazio dedicato alle piante officinali autoctone, dove rilassarsi, meditare, pregare o annusare il profumo che avvicina all’essenza divina.

Francesca Bisbano

 

N.B. Guarda il dibattito su InnovationTv (diretta streaming disponibile per sette giorni nella sezione EVENTI)


A Montalbano Elicona Feste Medievali di Primavera- Gian Guarino Defensor Populi, candidate per il “Premio Italive 2016”



L’attesissimo evento patrocinato dall’Associazione Culturale Giovan Guerino, attende il voto degli utenti su www.italive.it , la piattaforma che informa su sagre ed eventi in tutta la penisola



Nuova sfida per Montalbano Elicona, “Borgo più Bello d’Italia 2015”, che con le Feste Medievali di Primavera, concorre per il “Premio Italive 2016”.

Dopo il prezioso riconoscimento radiotelevisivo, il conferimento del Premio “Italia E” per la bellezza nel 2014 e del Premio “Aci e Galatea” nel 2015 come simbolo di qualità ed eccellenza, il comune nebroideo continua a destare interesse nazionale. Così per il ciclo rievocazioni storiche ed eventi folkloristici, la manifestazione promossa dall’Assocazione Culturale Giavan Guerino, non è sfuggita agli occhi degli esperti del CODACONS.

Censita e approvata nei trenta giorni successivi al suo svolgimento, la festa verrà sottoposta al voto dei visitatori su italive.it, portale di promozione turistico-culturale che informa gli automobilisti con il calendario aggiornato degli eventi migliori sul territorio. Come da regolamento il premio consiste in una targa personalizzata e l’iscrizione all’Albo Italive, per un’azione sinergica di organizzazione e comunicazione tra i vincitori. Riconoscimenti speciali saranno poi, attribuiti in base alla capacità di estrarre la sintesi dei valori identitari di un luogo e dei suoi abitanti (tradizione, cultura e talenti) riuscendo ad affermarli e portarli fuori dai propri confini.

Per un turismo di qualità Italive in collaborazione con Autostrade per l’Italia, Coldiretti e il Gruppo Markonet, responsabile dei contatti con le Regioni, le Province, i Comuni, gli Enti per il Turismo, le Pro Loco e le Associazioni di Categoria per la raccolta delle segnalazioni su mostre, mercati, fiere, sagre, feste, rievocazioni storiche e quant’altro si propone in un determinato periodo, favorisce l’interesse verso mete alternative e l’impego del tempo libero, oltre i luoghi comuni.

In viaggio per l’Italia alla scoperta del territorio dal vivo, ancora una volta Montalbano Elicona avrà la possibilità di riscattare se stesso e la Sicila che investe sul fascino dei piccoli borghi.

Francesca Bisbano

Guarda il promo :

 

 


Feste Medioevali di Primavera

Prima edizione delle “Feste Medievali di Primavera- Giovan Guerino- Defensor Populi” a Montalbano Elicona



L’evento organizzato dall’Associazione Culturale Giovan Guerino in parternariato con il Comune di Montalbano Elicona, rievoca nell’ambito della prima edizione delle “Feste Medievali di Primavera”, fatti storici del 1356 riguardanti il piccolo borgo



Tra sfide, duelli e un manipolo d’uomini pronti a sacrificarsi per il loro capitano, si apre a Montalbano Elicona il calendario d’eventi 2016.

A un anno dall’elezione, il Borgo dei Borghi 2015 propone la prima rievocazione storica medievale legata al personaggio più amato della tradizione popolare locale: Gian Guarino, defensor populi. Domenica 24 e lunedì 25 aprile 2016, infatti, tra il quartiere Livatera, corso Principe Umberto e il Castello Svevo Aragonese di Montalbano Elicona, l’Associazione Culturale Giovan Guerino presenta l’ingresso dell’esercito del Vinciguerra di Aragona, gli scontri con le milizie locali, l’assedio alla Rocca di Montalbano, la cattura e la liberazione del Guerino la notte del 22 febbraio 1356 d. C, da parte dei ribelli montalbanesi.

Non mancheranno i giochi e le prove d abilità, con l’esibizione di salto a ostacoli delle sei barriere e la “Giostra del Gian Guarino” al campo sportivo, lunedì 25 aprile. Le animazioni e gli ambienti, ricreati con la partecipazione dei Fabbri d’Arte, del gruppo Batarnù e delle Associazioni Militia Fretensis, Arceri di Enna e Cavalieri di Mineo, saranno accompagnati da degustazioni di prodotti del tempo.

Saranno presenti anche il Centro Ippico La Palma e l’Aurora Equiteam per il primo “Raduno a Cavallo Città di Montalbano”, gli Sbandieratori di Motta Sant’Anastasia, i Tamburi di Giarratana e i Cavalieri di Montalbano per il “Corteo del Gian Guarino” che dalla Chiesa dello Spirito Santo, lungo la via Giovan Guerino, attraverserà Porta Reale, via Federico II e Corso Principe Umberto per raggiungere il campo sportivo.

Con spiccato patriottismo e vogliosi di onorare i gloriosi trascorsi, l’Associazione Giovan Guerino, rilancia con orgoglio il mito di un simbolo per Montalbano e i siciliani all’epoca in cui il popolo fu veramente padrone del proprio destino.

Francesca Bisbano

Programma Feste Medievali Di Primavera Montalbano Elicona 2016


Primavera nei Borghi Più Belli di Sicilia



“Tra mostre ed eventi rievocativi: tante idee per viaggiare e scoprire i mille volti del’isola”



Mentre Sambuca freme per l’elezione del “Borgo dei Borghi 2016”, in onda domenica 27 marzo alle 21,00 su Rai3 conMedioevo Montalbano Elicona Alle Falde del Kilimangiaro, Montalbano Elicona e gli altri borghi siciliani si preparano per la bella stagione.

Il viaggio nella bellezza continua e con la primavera alle porte i “non luoghi” che sposano la causa dei “valori dei territori”, investono su un variegato programma d’eventi per attrarre turismo.

Così se a Palazzo Cappellani di Palazzolo Acreide, il 30 marzo chiude “La luce dell’onestà” mostra di tesori archeologici, sequestrati ai tombaroli dalle Fiamme Gialle in cinquant’anni di attività a tutela e valorizzazione del territorio, la Pasqua sull’isola è a Ferla. Trekking urbano e passeggiate eco-culturali alla scoperta della città, accompagneranno i riti della settimana santa, mentre Cefalù con la quarta edizione del “Earth Day”, si conferma esempio di sostenibilità e progresso.
In occasione della 46esima giornata Mondiale della Terra, dal 22 al 25 aprile 2016, il comune palermitano organizza un lungo weekend all’insegna del divertimento. Dieci km di podismo inseriti nel “Running Sicily 2016”, prove a cavallo, escursioni naturalistiche e pattinaggio free-style su rollerblade, vogliono non solo sottolineare l’importanza dello sport all’aria aperta, ma anche offrire l’occasione per riscoprire le magnifiche architetture normanne, tra cui l’imponente Basilica Cattedrale, patrimonio UNESCO dal luglio 2015.

Alcune Sculture di Vittorio Basile in esposizione a Palazzo Stancanelli- Novara di Sicilia fino al 22 maggio 2016

Alcune Sculture di Vittorio Basile in esposizione a Palazzo Stancanelli- Novara di Sicilia fino al 22 maggio 2016

Ancora pittura, scultura e impegno sociale a Palazzo Stancanelli di Novara di Sicilia, fino al 22 maggio 2016, si fondono in una rivisitazione dei più famosi stili dell’arte Europea. Con richiami a Caravaggio, De Chirico, Braque, Kandisky, Fontana e atmosfere ora delicate e struggenti, ora grafiche e figurative, Caterina Barresi, Vittorio Basile, Carmen Cuncurruto, Ela (Carmela Puglisi), Nino Gentile, Sebastiano Giunta, Dania Mondello, Lidia Muscolino, Luciano Navacchia, Carla Poggi, Valentina Signorello e Francesco Sozzi, esprimono le poetiche che convivono nella contemporaneità del loro presente. Verso il futuro la ricerca d’identità degli artisti in mostra, si sposa con il genus loci dell’antica Noa, “paese di pietra”, patria di scultori, scalpellini, mastri e artisti che hanno reso ancora più affascinante quest’angolo di paradiso.

Chiude Montalbano Elicona, che dopo l’elezione a Borgo più Bello d’Italia 2015, si dichiara sempre più convinto a difendere la sua anima medievale. Il 23,24 e 25 aprile 2016 infatti l’Associazione Culturale Giavan Guerino e il Comune di Montalbano Elicona, presentano la prima edizione delle Feste Medievali di Primavera.
La grande giostra del Gian Guarino, la rievocazione dei fatti d’arme con l’assalto di Vinciguerra d’Aragona alla fortezza di Montalbano, la resistenza dei popolani, la ritirata, il tradimento e la liberazione del capitano, preannunciano un anno ricco di novità.

Francesca Bisbano