Montalbano Elicona: posticipato a gennaio il “Concerto di Natale” della Corale Polifonica Aura Vocis

Concerto Aura Vocis

Montalbano Elicona: posticipato a gennaio il “Concerto di Natale” della Corale Polifonica Aura Vocis

Si terrà martedì 3 gennaio nella chiesa di San Michele Arcangelo, il “Concerto di Natale” della corale polifonica Aura Vocis, posticipato dal 29 dicembre 2016.

Il gruppo diretto dal maestro Giuseppe Del Bono, torna nel “Borgo dei Borghi 2015” per accendere i ricordi ed esaltare le emozioni.

“Aura Vocis” (dal latino soffio di voce) nasce nel 2007, con l’obiettivo di diffondere in tutta la Sicilia un repertorio che abbracci sacro e profano. Dopo vari successi, nel 2011 è segnalato come “Gruppo d’Interesse Nazionale” per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Tra il 2012-2014 partecipa a varie rassegne internazionali, quali: la 6° edizione del “Verona Garda Estate”, la 53° Rassegna di Musica Sacra “Virgo Lauretana” a Loreto e il 9° Festival International de Musique de Claye-Souilly a Parigi. Oggi il coro, reduce della tournée a San Pietroburgo (Russia), riscuote successo in Italia e all’estero.

Fare e condividere musica nelle piazze è importante, anche per accrescere il senso di condivisione sociale. Questo lo sprito con cui per l’occasione, Montalbano Elicona, saluta il vecchio e accoglie in allegria il nuovo anno.

F.B.

In allegato la locandina dell’evento:

Locandina concerto di natale della polifonica Aura Vocis


screenshot laberopiùbello

Montalbano Elicona al tg2 con #lalberopiubello

Categorie: Il Borgo

L’albero bianco di Montalbano Elicona conquista il tg2. Con grande sorpresa l’installazione voluta dall’amministrazione Taranto a ornamento di Piazza Maria Ss della Provvidenza, è stata selezionata per il contest natalizio #lalberopiubello. Così dopo Cefalù, il “Borgo dei Borghi 2015” è il secondo comune siciliano a catturare l’attenzione degli italiani, in cerca di paesi e città addobbate, che meglio rappresentino l’anima del Natale. La foto dell’albero segnalata da Francesca di Pietro è andata in onda, oggi 29 dicembre nelle edizioni delle 13.00 e delle 18.00.

F.B.

 

 


Natale a Montalbano Elicona

Montalbano Elicona: via al programma di Natale con la “Festa della Solidarietà tra i Popoli”



Dal 23 dicembre la comunità diventa protagonista della ricorrenza più amata al mondo da grandi e bambini



Tra feste, allegria ed eventi tradizionali, a Montalbano Elicona non mancheranno le occasioni per celebrare in convivialità il Natale.

Al confine tra i Monti Nebrodi e Peloritani, l’eletto “Borgo dei Borghi 2015”, chiude il 2016 con eventi finalizzati a sviluppare il senso di comunità locale. Si partirà venerdì 23 dicembre ore 19,30 con la “Festa della Solidarietà tra i Popoli”, presso la palestra comunale Don Bosco. L’evento organizzato dalla Parrocchia, punta i riflettori sulla società montalbanese, dove convivono moltissime nazionalità. Non a caso i membri di 12 paesi stranieri, sanno coinvolti in attività ludiche e artistiche diverse. Sono previsti, infatti, spettacoli di animazione, laboratori e allestimento di mercatini artigianali, cui ognuno potrà partecipare indossando un abito o un accessorio che faccia pensare a un’altra nazione. Ancora, la partecipazione alla festa offrirà la possibilità di rinnovare le adozioni a distanza, sostenute dai parrocchiani da oltre 20 anni.

Il 25 dicembre, invece, in compagnia del sindaco Taranto si torna al Fiume Elicona. Tappa l’antico Mulino Mondo, detto così perché mondo da tasse e imposte. Per l’occasione nella arcata della “cassa” sarà posto Gesù Bambino, quale segno di riappropriazione del territorio. Da troppo tempo ormai i mulini dell’Elicona giacciono in un stato di abbandono. Questo non scoraggia gli abitanti e il comune di Montalbano Elicona, che intenzionati a rivalutarne il potenziale turistico del loro patrimonio fluviale, hanno avviato un’azione congiunta per segnare, catalogare e mappare, parte dei sentieri caduti in disuso.

Da non dimenticare poi il 26 e 30 dicembre 2016 e il 6 gennaio 2017, il famoso Presepe Vivente nel quartiere Serro, che deve il nome ai ribelli “asserragliati” nella parte bassa del paese, durante la repressione Sveva del 1233. Premiato “Presepe più bello di Sicilia”, le tre serate vedranno protagonisti ben 300 figuranti e le migliori zampogne dei Nebrodi, in un ambiente rimasto quasi intatto nel tempo, che rivelerà ai visitatori tutta la magia e la bellezza dell’Italia nascosta.

Francesca Bisbano


Cascatella Fiume EliconaCascatella Fiume Elicona

Natale di qualità a Montalbano Elicona con il “Presepe al Fiume”



Per un futuro “fatto a mano”, domenica 11 dicembre, i cittadini del “Borgo dei Borghi 2015”, raccoglieranno al Fiume Elicona le pietre per costruire un presepe



Da un lato il mar Tirreno con le Isole Eolie dall’altro i monti Nebrodi, a 72 km da Messina Montalbano Elicona possiede una bellezza unica nel suo genere. Eletto “Borgo più Bello d’Italia” nell’aprile 2015 il paese, come tutti i piccoli centri italiani, vive uno spopolamento che in parte dipende dalle condizioni sfavorevoli della montagna. Così se il turismo è in crescita, la lontananza dal mare e la dipendenza da un’economia legata alla terra, il più delle volte inducono i residenti a dubitare su quanto il paese possa ancora dare.

Visibilità a parte, dove il comune ha investo in premi, riconoscimenti, progetti giovanili, sostegno alle associazioni, ospitalità diffusa e implemento di servizi come lo Sportello Regionale d’Informazioni Turistiche, per sostenere il sistema produttivo locale manca qualcosa. Qualità? Eventi? Trasporti? Marchi che tutelino la produzione di materie prime? Sistemi di supporto all’accoglienza turistica? Spazio alla creatività? E cos’altro?

Questo è quanto si sono chiesti i cittadini montalbanesi e in base alle risposte in merito elaborate, qualcuno ha pensato di ripartire dal territorio e dalle cose comuni. Il Mons Albus latino o l'”Al-Bana” del geografo Idrisi è un luogo a forte vocazione turistica, non solo per il castello, le chiese, i monumenti, il patrimonio naturale-archeologico, ma anche per la tradizione artigianale. Sebbene quest’ultima sia quasi scomparsa, non è mai tardi per riconsiderarla. Di conseguenza per iniziare a familiarizzare con l’idea di avviare un circuito di “botteghe artigiane”, domenica 11 dicembre a Montalbano sarà organizzata una passeggiata al Fiume Elicona. Lì dove un tempo si faceva il bucato, si andava a macinare il frumento presso i mulini o a far il bagno d’estate, verranno raccolti i materiali del primo presepe artigianale collettivo “made in montalbano”.

L’evento con partenza fissata alle ore 10.00, presso Palazzo Todaro e rientro previsto per le ore 16,00, è anche un’occasione perfetta per vivere a pieno il fascino della natura selvaggia.

Francesca Bisbano

In allegato il programma dell’evento:

presepe_al_fiume_montalbano