Montalbano Elicona chiude la Settimana Aragonese, tra la soddisfazione del sindaco per i risultati ottenuti e la promessa dei cittadini a mantenere vivo l’impegno

Scacchiera Vivente a Montalbano Elicona

Montalbano Elicona chiude la Settimana Aragonese, tra la soddisfazione del sindaco per i risultati ottenuti e la promessa dei cittadini a mantenere vivo l’impegno

(redazione da comunicato stampa)

Federico III ed Eleonora d’Angiò, lasciano Montalbano per la trentaseiesima Federico III di Aragona ed Eleonora d'Angiò Montalbano 2015edizione delle Feste Aragonesi. L’inaspettata partecipazione della folla e la professionalità degli organizzatori, per nulla intimoriti dalla necessità di gestire quasi 300 figuranti, hanno segnato anche quest’anno il successo della manifestazione.

Un appuntamento, quello del corteo storico, diventato ormai la seconda festa più importate dell’agosto Montalbanese, nonché fonte di attrazione per visitatori da tutta la Sicilia. Si conclude così la settimana Aragonese, tra la soddisfazione del Sindaco dott Filippo Taranto per i risultati ottenuti e la promessa dei suoi promotori a mantenere vivo l’impegno.

Botteghe Medievali Montalbano 2015Al contempo rimangono alte le prospettive per i giorni avvenire, sia grazie al favore riscontrato dalla raccolta fondi per “Montalbano mistico Fest“, che all’invito ricevuto dal primo cittadino da Ricrea Historia a Barbastro, per presentare in Europa l’esperienza delle Rievocazioni storiche montalbanesi. Dal 11 al 13 settembre infatti, il sindaco, Enzo Ruggeri coordinatore Ufficio Turismo e Cultura del comune di Montalbano Elicona e il consigliere Carmelo Mobilia, presenteranno nel comune spagnolo, l’esito di un minuzioso e sapiente lavoro alla ricerca di quel passato, che rende Montalbano sempre più partecipe sul territorio.

Si ringraziano dunque le Città di Randazzo, Enna, San Marco d’Aluzio, San Piero Compagnia Batarnù Montalbano Elicona 2015Patti e Rometta, per il supporto coreografico del corteo storico 2015; l’Associazione Agorà per i giochi medievali; l’A.M.A.L.A.C., per le animazioni nel borgo; l’Associazione MedioExpo, Katia Foti per i costumi e Graziella Milazzo per la direzione artistica ed esecutiva della Scacchiera Vivente; l’Associazione Rievocazioni Storico-Religiose di Montalbano Elicona, presieduta da Rosaria Aliberti, per l’ideazione dell’intero progetto; la Compagnia Batarnù e i Miles Trinacria, per le splendide performance con il fuoco e le armi; Cena Medievale Sicilia per le degustazioni del vino speziato; gli Sbandieratori e Musici “La Corte di Aragona”; la Scuola di Falconeria Federico II A.S.I.F. del maestro Agatino Grillo; La Compagnia di Zorac, la Compagnia Fantastica, l’Associazione Millennium e l’Associazione Culturale “La Rosa di Gerico” di San Piero Patti; Lidia Papotto ed Alice Pantano per la lettura dei Tarocchi, il mastro Acciaio Santino Pino e tutti quanti hanno sostenuto e supportato in questi giorni l’iniziativa.

Scacchiera vivente Montalbano 2015-foto di Giorgio lo GiudiceIn ultimo, ma non per importanza, si rende omaggio all’Onorevole Ardizzone, a Rocco Scimone della Soprintendenza di Messina, Antonio Purpura Assessore Regionale Beni Culturali, Mauro Scilipoti presidente del Calendimaggio di Assisi, Michele Mangione sindaco di Randazzo, il maestro Angelo Privitera, tastierista di Franco Battiato e l’Onorevole Marcello Greco Presidente Commissione Cultura Regione Siciliana. Ancora grazie alla Giunta, al Consiglio Comunale, alla troupe di Rai2, che a settembre trasmetterà la diretta della serata, a Giuseppe Pisciuneri per la presentazione degli eventi in programma; ai Personaggi della Scacchiera Vivente con il racconto popolare dei Vespri di Michele Amari; all’attrice-regista Maria Rita Simone per le sue fiabe a Santa Caterina; all’avvocato Carmelo Mobilia e alla Professoressa Parlavecchio dell’Accademia delle Belle Arti di Palermo per l’organizzazione della raccolta fondi Mistico-Fest.

Ipazia88

Foto della Scacchiera di Giorgio Logiudice


Montalbano Elicona e Le Feste Aragonesi: novità in arrivo per l’edizione 2015

Dal 16 al 20 agosto 2015 a Montalbano Elicona, tornano le Feste Aragonesi. Quattro giornate di spettacolo, animazione e rievocazioni, con dame, cavalieri, giullari e giocolieri, per vivere un meraviglioso viaggio nel medioevo siciliano.

Giunta alla sua 35esima edizione, la manifestazione nasce con l’intento di celebrareFeste Aragonesi 2015 l’ingresso di re Federico II d’Aragona e della sua corte “in terram et castrum Montis Albani”. Occasione che tra l’impegno dei cittadini e l’entusiasmo dei visitatori, si presenta ancora una volta, quale celebrazione dell’identità di un’intera comunità. E’ con la casa d’Aragona, infatti, che Montalbano vive un periodo di grande sviluppo, grazie anche all’illuminata presenza di Arnaldo da Villanova. Sono anni in cui, pur con la guerra alle porte, la corona offre protezione ai più deboli e asilo ai fraticelli, scampati alle persecuzioni degli ordini ecclesiastici. Un legame importante, che si mantiene di anno in anno con la rappresentazione scenica offerta dal Corteo Storico del 20 agosto e le caratteristiche “botteghe” medievali, che esaltano ancor di più la bellezza e l’architettura del borgo.

Nuovi e vecchi appuntamenti per l’edizione 2015, ogni sera a partire dalle 20:30, con le performance della Compagnia Batarnù, Compagnia di Zorac, Compagnia Fantastica e dei Miles Trinacria; il mercato e i giochi dell’età medievale; la Taberna degli Almogavari; la lettura dei tarocchi di Alice Pantano e Lidia Papotto; gli spettacoli di Falconeria della Scuola del maestro Agatino Grillo e la degustazione di piatti del tempo con spezie e ippocrasso, a cura di “Cena Medievale Sicilia”.

Immancabili i giochi col fuoco, le acrobazie degli artisti di strada, che non cesseranno di arricchire le scene e i copioni delle varie giornate. Esclusivi invece la Scacchiera Vivente dei Vespri Siciliani, con i costumi di Katia Foti e la direzione artistica di Graziella Milazzo, del 16 agosto, che rievoca la contesa tra la casa d’Aragona e quella d’Angiò e i giochi medievali del 17 e 18 agosto, diretti dall’Associazione Agorà. Matrice, Serro, Gattuso, Giardino, Silva, Livatera, Braidi, Santa Barbara e Santa Maria, tra prove di forza ed abilità si contenderanno in Piazza Maria SS della Provvidenza, il Palio dei Quartieri. Dalla corsa con i sacchi a quella delle botti, dal palo della cuccagna al tiro con l’arco, dal lancio dei coltelli al gioco della pentolaccia, al tiro alla fune e alla Corsa delle Torri, al vincitore andrà in pegno anche una brocca, decorata a mano dall’artista Angela Casella, da esporre al castello.

L’Evento è organizzato dal Comune di Montalbano Elicona con l’associazione Rievocazioni Storico-Religiose e la collaborazione di A.M.A.LA.C., (Associazione Medievale Arceri Lanciatori di Asce e Coltelli), Associazione Agorà, Associazione Medioexpo, Associazione A.G.I.M., Associazione Giovan Guerino e Associazione Cavalieri Medievali a rivalutazione del patrimonio storico-artistico-culturale locale.

Ipazia88

Per info: Comune di Montalbano Ufficio Turismo e Cultura: 0941 670081 – 0941 678019 -338 100 7771